In programma

[no title] 1967 by Andy Warhol 1928-1987

 

Domenica 29 giugno alle ore 18.00 visita alla mostra

Warhol –Palazzo Cipolla, Roma

Appuntamento alle ore 17.45 all’ingresso  – Via del Corso, 320

Per informazioni e prenotazioni contattateci al seguente indirizzo email :
info@associazionesau.org

Dopo il grande successo di pubblico ottenuto a Milano, Andy Warhol giunge finalmente a Roma. Le opere dell’artista statunitense, padre della Pop Art americana, saranno ospitate nelle sale del rinnovato Museo della Fondazione Roma, Palazzo Cipolla.
L’esposizione presenta oltre 150 opere, tele, fotografie, sculture che fanno parte della Brant Foundation e raccontano una storia intensa ed uno scambio culturale unico fra il giovane collezionista e l’artista. Un incontro dal quale nascerà un sodalizio unico dal quale sfocerà la mitica e rivoluzionaria rivista Interview fondata da Warhol stesso nel 1969 e che Brant acquisterà con la sua casa editrice subito dopo la morte dell’artista nel 1987.

 

 

 HDK Logo HQ IIC-1

 

Titolo della mostra: “Il cavaliere errante – Der fahrende Ritter”

Autore: Danio Migliore

 

Sede: Haus der Kulturen – Casa d’Italia, Erismannstrasse 6 – 8004 Zurigo, Svizzera

Vernissage: giovedì 3 aprile 2014, h.18.00

Curatore: Teresa Lucia Cicciarella

Catalogo: disponibile in mostra. A cura di Teresa Lucia Cicciarella

 

Genere esposizione: arte contemporanea, personale

Durata: fino al 3 maggio 2014

Orari: h.09.00 – 21.00.

Ingresso: libero

Con il Patrocinio di

Istituto Italiano di Cultura, Zurigo

Società Dante Alighieri – Comitato di Zurigo

UNITRE

ENAIP

Associazione “La Fabbrica di Zurigo”

 

Info:  www.daniomigliore.com; danio.migliore@alice.it;

 

 

 

La Casa d’Italia di Zurigo ospita la personale dell’artista siciliano Danio Migliore

 

Si inaugurerà giovedì 3 aprile alle ore 18.00, presso la Haus der Kulturen – Casa d’Italia in Erismannstrasse 6 a Zurigo, la mostra di Danio Migliore “Il cavaliere errante – Der fahrende Ritter”, a cura di Teresa Lucia Cicciarella. L’evento verrà realizzato con il patrocinio, tra gli altri, dell’Istituto Italiano di Cultura, Zurigo e della Società Dante Alighieri, Comitato di Zurigo.

 

In esposizione quindici opere recenti, nelle quali spaziando dalla grafica alla pittura l’artista narra un viaggio di ricerca interiore verso ciò che ama definire “le sorgenti del Sapere”.

La mostra è la seconda tappa di un percorso iniziato nell’estate 2013 con la personale “Logos Mania”, tenutasi in Italia (Luino, Varese) nel liberty Palazzo Verbania, sulle sponde lombarde del Lago Maggiore.

In occasione del vernissage di Zurigo sarà presentato il catalogo, con un saluto iniziale del Reggente dell’Istituto Italiano di Cultura e testo critico di Teresa Lucia Cicciarella.

Le opere di Migliore rimarranno nelle sale espositive della Haus der Kulturen fino al prossimo 3 maggio.

 

Nel testo, il curatore così delinea le caratteristiche dell’artista: “Il lavoro di Danio Migliore è complesso e solo in apparenza immediato: testimonia di un paziente cammino di formazione intellettuale e spirituale, intrapreso da tempo nonostante la giovane età. Migliore, mediante l’analisi di impulsi e simboli primari, cerca l’essenza dell’uomo, guardando dentro di sé per poi restituire – in immagini o forme plastiche – l’esperienza della scoperta. L’esigenza introspettiva è per lui forte, imprescindibile; scandita da tappe che, con opere visive e un costante esercizio di scrittura, mirano al perfezionamento delle proprie doti percettive e creative”.

 

Nota inoltre come uno sguardo ironico sostenga la ricerca dell’artista, non contraddicendone l’impegno; e sottolinea: “Con un tratto pittorico deciso e misurato – perfezionato nel corso degli studi all’Accademia di Brera, Milano – Migliore manifesta una naturale confidenza con l’immaginario mitico-filosofico proprio delle sue origini siciliane. Le sue figure, solide come idoli ancestrali, divengono elementi-chiave di un’espressione pittorica chiara e diretta, che comunica mentre sorride di sé stessa”.

 

 

 

Ufficio Stampa “daniomigliore.com”

 

 

47757_569650709765024_1626848617_n

S.A.U Vi invita a prendere parte alla  Giornata di Studi organizzata dal Dottorato in Memoria e materia dell’opera d’arte dell’Università della Tuscia, che si svolgerà martedì 8 aprile presso  Palazzo Brugiotti, sede della Fondazione Carivit a Viterbo.

Sarà presente alla conferenza la nostra Associata Dott.ssa Simona Antonacci che parteciperà con un intervento dedicato all’esperienza del Gruppo di Piombino – composto da Cesare Pietroiusti, Pino Modica, Salvatore Falci, Stefano Fontana riuniti intorno al critico Domenico Nardone – attivo a Roma negli anni Ottanta.

Conferenza Memoria e materia

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.