SAU!

Benvenuti nel sito dell'Associazione Storici dell'Arte Unitari. L’Associazione SAU nasce per sopperire alla mancanza di un’associazione nazionale di Storici dell’Arte. In un Paese come l’Italia, che come più volte è stato detto e scritto, riunisce un patrimonio di ricchezze storico-artistiche di inestimabile valore, proprio la figura dello Storico dell’Arte non è rappresentata. Il risultato è che chiunque si improvvista tale senza le qualifiche e i titoli idonei, così che la società civile è confusa sull’esistenza e l’esigenza di questa professione. Per tale ragione l’Associazione S.A.U. si prefigge l’arduo compito, grazie anche alla vostra partecipazione, ecco il perché del termine UNITARI, di riunire gli Storici dell’Arte italiani e di dargli voce per una partecipazione più attiva nella società.

Sui requisiti per l’ammissione al concorso per 500 funzionari tecnico-scientifici del MiBACT

Gli Storici dell’arte in Movimento (St.Art.I.M.), l’Associazione Storici dell’Arte Unitari (S.A.U.), l’Associazione dei Medioevisti, l’Associazione Dottorandi e Dottori di ricerca Italiani (A.D.I.), l’Associazione Guide Turistiche Abilitate di Roma (AGTAR) esprimono la loro totale contrarietà all’approvazione dell’emendamento alla legge di Stabilità, accolto lo scorso 13 novembre in Commissione Bilancio del Senato, secondo cui viene abbassato alla laurea triennale il requisito per l’ammissione al prossimo concorso per 500 funzionari tecnico-scientifici del MiBACT.

Nel manifestare il proprio disaccordo gli storici dell’arte si associano alla Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell’Arte e agli archeologi italiani, di cui condividono le posizioni nel ritenere che le attività di conoscenza, tutela, valorizzazione, fruizione, comunicazione rivolte al patrimonio culturale “necessitano di un alto livello di competenze e un elevato bagaglio di conoscenze specialistiche incompatibili con il primo livello universitario, destinato a fornire una formazione di base di carattere generale. Prevedere la laurea triennale come requisito di accesso sarebbe irresponsabile e genererebbe un’incomprensibile svalutazione delle competenze fornite dalla formazione magistrale (Laurea Magistrale) e dalla formazione post lauream (Scuole di Specializzazione e Dottorato di Ricerca)”.

Gli storici dell’arte chiedono dunque al Ministro Dario Franceschini di dare una risposta chiara e tempestiva alla voce corale di dissenso che si sta levando verso questo atto e confidano che tutto il Parlamento si faccia garante di criteri adeguati nella selezione dei futuri funzionari del Patrimonio.

St.Art.I.M (Storici dell’Arte in Movimento)

SAU (Associazione Storici dell’Arte Unitari)

ADI (Associazione Dottorati e Dottori di Ricerca Italiani)

AGTAR (Associazione Guide Turistiche Abilitate di Roma)

Suggestioni di una visita. Cimitero Acattolico

Carissimi soci,

L’Associazione SAU vi ringrazia vivamente per la partecipazione alle visite di questo weekend d’autunno.
I siti hanno così ispirato i soci che hanno la passione per la fotografia, che cogliamo l’occasione per mostrarvi le suggestioni catturate dalla sensibilità di Alexandre Larose durante la visita al Cimitero acattolico. Grazie mille Alexandre e complimenti !!!

http://larosephoto.fr/

 

IMG_6612 IMG_6617 IMG_6618 IMG_6619 IMG_6626 IMG_6631 IMG_6634

Apertura straordinaria. Il Casino dell’Aurora Pallavicini

Guido Reni, L'aurora, Casino dell'Aurora, Palazzo Rospigliosi, Roma

 

A grande richiesta torna la visita guidata al Casino dell’Aurora Pallavicini!.
Una storica dell’arte vi condurrà nella splendida cornice del Casino Pallavicini Rospigliosi, aperto straordinariamente giorno 1 settembre.

Sarà possibile visitare la loggia che il Cardinale Scipione Borghese fece erigere tra il 1612 e il 1613 sulle rovine di quelle che erano le Terme di Costantino. Qui avremo modo di ammirare il magnifico affresco di Guido Reni L’Aurora” che è diventato una delle opere più famose e copiate della storia dell’arte, non venendo mai meno a questa fama in circa cinquecento anni.

Orario visita mattina 10.30

Ingresso: gratuito

Visita Guidata: 4 euro per i soci
4+3 euro per chi si iscrive come socio ordinario
4+5 euro per chi si iscrive come socio sostenitore

Appuntamento ore 10.00 ingresso Palazzo Pallavicini, Via XXIV Maggio, 43
Prenotazione obbligatoria entro il 31 ottobre ore 17.00.
Mobile 3338020083 e-mail info@associazionesau.org

Tra storia, arte e poesia. Visita guidata al Cimitero Acattolico.

Rome's Non Catholic Cemetery, The Final Resting Place Of Poets Shelley And Keats
Una mescolanza di lacrime e sorrisi, di pietre e di fiori, di cipressi in lutto e di cielo luminoso, che ci dà l’impressione di volgere uno sguardo alla morte dal lato più felice della tomba. (Henry James)
Uno storico dell’arte vi guiderà nell’affascinante cimitero acattolico di Roma (già cimitero degli Inglesi, o anche “cimitero dei protestanti”, o nella lingua parlata “cimitero del Testaccio”, o “cimitero degli artisti e dei poeti” si trova a Roma, nel quartiere di Testaccio, vicino a Porta San Paolo, a lato della Piramide Cestia. Qui sono passati Shelley, Keats, Wilde e Goethe, la cui poesia è stata ispirata dopo averlo visitato. E alcuni hanno deciso di essere sepolti: gli stessi Shelley, Keats, ma anche magici scrittori italiani del calibro di Carlo Emilio Gadda e Dario Bellezza.
Vi invitiamo quindi a seguirci e a scoprire, in modo del tutto differente dal solito, questo luogo straordinario e ricco di storia.

Orario visita pomeriggio15.30

Ingresso: 3 euro (donazione per mantenimento cimitero)

Visita Guidata: 4 euro per i soci
4+3 euro per chi si iscrive come socio ordinario
4+5 euro per chi si iscrive come socio sostenitore

Appuntamento ore 15.00 Via Caio Cestio, 6.
Prenotazione obbligatoria entro il 30 ottobre ore 17.00.
Mobile 3338020083 e-mail info@associazionesau.org

POST

Visita guidata Casino Massimo Lancellotti (in Villa Giustiniani Massimo)

12027295_1001352466594844_4327612201290121098_o

 

Una storica dell’arte vi condurrà nella splendida cornice del Casino Massimo Lancellotti (in Villa Giustiniani Massimo) giorno 11 ottobre.
L’edificio fu realizzato nei primi del ‘600 all’interno di Villa Giustiniani (poi Massimo Lancellotti), ormai scomparsa in seguito alla edificazione dello stesso parco.

Per l’occasione sarà possibile visitare Il casino, tipico esempio del gusto tardo manierista, che rappresenta la più importante testimonianza dell’attività artistica a Roma, nell’800, dei Nazareni, i pittori germanici che si ispiravano alla pittura italiana del primo Rinascimento.
L’edificio presenta i prospetti arricchiti da sculture antiche e decorazioni in stucco raffiguranti le aquile dei Giustiniani e le colombe dei Pamphilj. Gli ambienti interni sono invece affrescati con scene tratte dai maggiori poemi della letteratura italiana: dall’Orlando Furioso dell’Ariosto; dalla Gerusalemme Liberata del Tasso; dall’Inferno, dal Purgatorio e dal Paradiso di Dante.
Dal 1948 l’edificio è sede della delegazione dei Francescani di Terra Santa.meno a questa fama in circa cinquecento anni.

Ingresso: gratuito

Visita Guidata: 4 euro per i soci
4+3 euro per chi si iscrive come socio ordinario
4+5 euro per chi si iscrive come socio sostenitore

Appuntamento: Via Matteo Boiardo, 16 ore 10,30

Prenotazione obbligatoria entro il 10 ottobre ore 17.00: Mobile 3338020083
e-mail info@associazionesau.org